Cristina Chiabotto e Fabio Fulco, studenti a Miami con ESL!

Parlare di soggiorni linguistici è una nostra passione e ci sono tante storie che meritano di essere raccontate! Oggi condividiamo con voi la #ESLadventure di Cristina Chiabotto e Fabio Fulco, due volti noti della televisione italiana. Per tutto il mese di agosto, Cristina e Fabio hanno sperimentato la vita studentesca nella splendida cornice di Miami e al loro rientro li abbiamo incontrati presso il nostro ufficio di Milano. Buona lettura!

1-fullsizerender

 

Cristina, cosa ti ha spinto a scegliere Miami?

Miami è uno dei posti preferiti di Fabio, ci va da moltissimi anni! Avevamo altre opzioni, una su tutte la splendida New York, ma poi abbiamo pensato che studiare al sole della Florida sarebbe stata un’ottima idea… e così è stato!

 

Fabio, come ci descrivi la città e la gente di Miami?

Miami è splendida, la frequento da 25 anni e posso dire che l’ho vista crescere: prima era una meta tranquilla e come tante, ora è un’attrazione internazionale! Secondo me Miami piace per la sua varietà: soggiornare come noi a Miami Beach permette di sfruttare al massimo sole, mare e divertimento; al tempo stesso è bellissimo scoprire il downtown e stare a contatto con i locali. La gente del posto è molto calorosa: sono americani con animo e ritmi latini, data la forte influenza ispanica, e questo consente a noi italiani di entrare subito in sintonia e socializzare. Intrattenersi con loro è molto facile e permette di praticare l’inglese anche al di fuori del contesto scolastico.

 

Fabio, la città già la conoscevi ma cosa ci dici del tuo primo soggiorno linguistico?

Un’esperienza nuova e divertente! Il mese è stato intenso perché a scuola ci siamo dati da fare e nel tempo libero eravamo sempre attivi. Abbiamo girato tanto e partecipato a molte attività di svago con i nostri compagni di classe, in modo tale da conoscerci meglio e divertirci assieme. Abbiamo incontrato delle persone davvero simpatiche e si è creato un bel gruppo internazionale, tanto è vero che con alcuni di loro siamo ancora in contatto!

2-chiabotto_lastday

 

Cristina, come ti sei trovata a scuola e con i compagni di classe?

La scuola è in ottima posizione, vicina a South Beach. La direttrice e tutto lo staff si sono dimostrati molto disponibili ed erano davvero organizzati. Per quanto riguarda le lezioni avevamo un orario alternato, tipico della scuola EC, con lezioni al mattino e al pomeriggio: Jammal, l’insegnante del mattino, aveva un metodo d’insegnamento più coinvolgente e dinamico, mentre Jessicah, l’insegnante del pomeriggio, aveva un approccio didattico più classico e tradizionale. Nonostante la nostra preferenza personale al primo metodo, ci rendiamo conto che questa forma di alternanza è molto utile considerando che in classe c’è un mix di nazionalità. Un approccio coinvolgente può piacere di più a culture aperte ed espansive come la nostra ma può essere meno efficiente per studenti con altre mentalità, come ad esempio gli asiatici.

A livello umano l’esperienza è stata super interessante! Io e Fabio abbiamo trascorso parecchio tempo con i nostri compagni di classe, tra tornei di beach volley, balli reggaeton e feste in spiaggia. Gli studenti italiani ci hanno riconosciuto e sono rimasti spiazzati a vederci lì, ma è bastato poco per sentirci delle persone “comuni” in mezzo anche a chi non ci conosceva. Avevamo un po’ voglia di trascorrere del tempo così: spensierati in un clima internazionale e solo come Fabio e Cristina!

3-chiabotto_beachvolley

 

Cristina, qual è il ricordo che ti è rimasto più impresso?

Jammal! Fabio mi prende in giro e finge di essere geloso, ma in realtà condivide con me il pensiero che è stato un insegnante eccezionale! È ovviamente un giudizio personale, basato sulle nostre personalità e modi di essere, ma abbiamo apprezzato molto la sua passione verso la professione. Jammal era infatti molto entusiasta, sia in classe sia all’esterno, e coinvolgeva noi studenti in tantissime e divertentissime attività!

 

Ragazzi, un ultimo messaggio per i tanti studenti che vogliono vivere questa esperienza?

Scoprire posti nuovi, imparando le lingue e conoscendo tanta gente nuova, è un’esperienza bellissima che consigliamo a tutti! E chissà… magari ci incontreremo in qualche altra scuola in giro per il mondo!