Domande che tutti gli studenti si fanno per il loro primo soggiorno linguistico all’estero

Carriera Novembre 26, 2019

Ce l’avete fatta – avete fatto il grande passo e avete finalmente prenotato il vostro primo soggiorno linguistico all’estero! Probabilmente siete preda di un turbinio di emozioni e non vedete l’ora d’iniziare la vostra nuova avventura ma, con l’avvicinarsi del grande giorno, potrebbe venivi in mente un’infinità di domande dell’ultimo minuto. Non preoccupatevi, succede a tutti quelli che vanno per la prima volta all’estero!

Andare all’estero per la prima volta per studiare una lingua è un passo molto importante ed è quindi naturale voler avere tutto sotto controllo! Fortunatamente per voi, siamo qui per darvi una mano! Continuate a leggere per trovare le risposte ad alcune delle domande più frequenti poste dai nuovi studenti.

1. Come sarà il mio alloggio?

Sentirsi a proprio agio e benvenuti nella propria casa all’estero è la chiave per un soggiorno linguistico di successo! Se desiderate alloggiare a casa di una famiglia ospitante, potete rompere il ghiaccio prima del viaggio contattandoli via email. In questo modo, i vostri gentili padroni di casa potranno saperne un po’ di più su di voi, ovvero i loro futuri ospiti – cosa che apprezzeranno sicuramente! Ah, e un piccolo souvenir dal vostro paese d’origine sarà un ottimo spunto di conversazione il primo giorno!

Se alloggiate in un residence per studenti, in un appartamento condiviso o in un monolocale, consultate tutte le informazioni, foto e recensioni che potete trovare su Google Maps, Facebook o sul sito web della vostra agenzia. Probabilmente l’avete già fatto prima di prenotare il vostro alloggio, ma rivederli di nuovo vi aiuterà a sentirvi più sicuri. Non dimenticate di mettere in valigia gli oggetti indispensabili che vi faranno sentire a casa ovunque andiate!

2. Come arriverò a scuola il primo giorno di corsi?

Lo sappiamo: spostarsi in una nuova città può intimidire un po’ in un primo momento, ma ci sono un paio di trucchi per arrivare senza stress alla scuola di lingua. Il giorno in cui arrivate a destinazione, anche se non avete lezione, prendetevi il tempo per fare il tragitto dal vostro alloggio alla scuola – questo vi permetterà di familiarizzare con il percorso e di sapere quanto tempo ci vorrà per arrivarci il primo giorno.

Ricordate che le famiglie ospitanti e lo staff dei residence saranno sempre pronti ad aiutarvi, quindi non abbiate paura di chiedere! Potete anche approfittare della connessione Wi-Fi del vostro alloggio per scaricare le mappe locali sulla vostra app preferita – vi saranno utili quando siete all’esterno e non avete un piano dati.

3. E se non capisco nulla?

Non è questo il motivo per cui avete voluto fare un primo soggiorno linguistico all’estero? Che il vostro obiettivo sia quello di imparare la lingua da zero o di migliorare le vostre competenze, sfidare voi stessi con un soggiorno linguistico in immersione totale è il modo migliore per fare progressi!

La vostra famiglia ospitante, gli insegnanti e il personale della scuola sono abituati a interagire con persone di livelli linguistici diversi e non avrete quindi nulla di cui preoccuparvi. Se volete essere ancora più preparati, potete portare con voi un dizionario o scaricare un’app di traduzione in caso di necessità.

4. Come farò amicizia?

Non preoccupatevi! Avrete innumerevoli opportunità per incontrare studenti locali e internazionali durante il tuo vostro primo soggiorno linguistico all’estero: in classe, alle attività serali organizzate dalla scuola, al residence per studenti, con la famiglia ospitante…

Se siete timidi o siete particolarmente attenti a chi frequentate, ricordatevi che ci sono molte applicazioni disponibili per incontrare persone che la pensano come voi!

5. Ho bisogno di un’assicurazione?

SÌ. È molto probabile che non dovrete usarla, ma fatevi un favore per il futuro e stipulate un’assicurazione di viaggio che include la copertura di responsabilità civile. Notate poi che, usando una carta di credito per acquistare i voli, potreste già essere coperti – contattate la vostra banca o date un’occhiata ai termini e condizioni della vostra carta di credito per sapere se questo vantaggio è incluso.

Se la vostra assicurazione sanitaria non vi offre la copertura all’estero, vi consigliamo vivamente di stipulare un’assicurazione sanitaria privata per la durata del vostro soggiorno all’estero. ESL può aiutarvi a trovare le migliori soluzioni!

6. E se non voglio che finisca?

È altamente probabile che durante il vostro primo soggiorno linguistico all’estero vi divertirete così da non voler più tornare a casa! Se dovesse succedere, tutto quello che dovrete fare sarà contattare il vostro consulente linguistico e comunicargli la volontà di prolungare il soggiorno… più facile di così!

E, se decidete di rivivere l’esperienza e seguire un altro corso di lingua all’estero l’anno prossimo, tenete presente che ESL offre degli sconti speciali ai suoi ex studenti!

Avete ancora domande? Contattateci!

Di Carlos Heras

Che cosa ne pensi?