Come organizzare un viaggio studio negli USA

In evidenzaViaggi Dicembre 3, 2019

New York City, la costa della California, la Route 66, Las Vegas e tutti i cheeseburger che desiderate… gli Stati Uniti vi stanno chiamando a gran voce? Prima di intraprendere la vostra avventura di studio all’estero, assicuratevi di dare un’occhiata alla nostra checklist per organizzare un viaggio studio negli USA e non trascurare alcun dettaglio per un viaggio così importante! USA, arriviamo!

Prima di partire per gli USA

Prima le cose importanti – sarà forse la parte meno romantica del viaggio, ma è fondamentale preparare tutti i documenti. Per quanto riguarda i visti, c’è una buona notizia per chi viene dalla Svizzera o dall’UE (eccezion fatta per Bulgaria, Croazia, Cipro, Polonia e Romania), perché possono viaggiare negli USA fino a 90 giorni grazie alla semplice esenzione ESTA! Attenzione ad evitare le truffe sul web e utilizzate solo il sito ufficiale del governo, dove il costo è di soli 14 $. Se siete di nazionalità canadese, potete invece restare fino a 6 mesi!

Il prossimo passo di vitale importanza è sistemare le cose con l’assicurazione sanitaria di viaggio prima di partire. Le cure sanitarie negli Stati Uniti sono notoriamente costose ed è indispensabile avere una polizza valida durante il periodo all’estero. Potete confrontare e valutare le assicurazioni di viaggio online, oppure contattare la vostra agenzia di soggiorni linguistici per chiedere consiglio.

Infine, c’è la questione cruciale di quando andare! Se non riuscite a decidere, potete stare certi che qualsiasi periodo dell’anno va bene per viaggiare negli Stati Uniti. Se amate il caldo e la vita all’aria aperta, provate a viaggiare in estate per trascorrere il vostro tempo libero a bordo piscina o in spiaggia, e vivere in prima persona il 4 luglio, giorno dell’Indipendenza, con tanto di fuochi d’artificio e barbecue! Se desiderate risparmiare qualcosa sul biglietto aereo, andateci a inizio giugno, quando alcune scuole sono ancora aperte: questo vi garantirà dei biglietti più economici.

D’altro canto, se amate sentirvi protetti da un morbido maglione e sciarpa, provate a organizzare il vostro soggiorno linguistico da ottobre a dicembre per vivere la magia di grandi eventi come Halloween, la Festa del Ringraziamento e il Natale… un’esperienza davvero unica!

Cosa mettere in valigia per gli USA

A meno che non andiate a studiare a Miami, dovreste aspettarvi quattro stagioni molto diverse, quindi accertatevi sul clima e sul meteo previsto mentre preparate le valigie. Ecco qui di seguito una lista per fare i bagagli senza dimenticarvi nulla!

Abbigliamento (generico)

  • 4 t-shirt
  • 4 magliette a manica lunga
  • 2-3 maglioni o cardigan per vestirvi a cipolla (l’aria condizionata negli USA è sempre impostata a temperature gelide!)
  • 2-3 paia di jeans/pantaloni
  • 2 capi di abbigliamento più eleganti per uscire la sera
  • 2-3 completi sportivi per la palestra/per allenarvi
  • Una giacca leggera idrorepellente
  • 1 paio di scarpe da ginnastica
  • 1 paio di scarpe eleganti o con il tacco per uscire
  • 7 paia di calzini (almeno)
  • 7 paia di slip (almeno)
  • 4-5 reggiseni per le donne o magliette intime per gli uomini

Abbigliamento – extra per l’autunno, l’inverno e inizio primavera

  • Un piumino o un cappotto invernale
  • Un capellino di lana
  • Una sciarpa
  • Guanti caldi

Abbigliamento – extra per l’estate

  • 4 canottiere
  • 4 gonne o pantaloni corti
  • 1 paio di sandali (gli infradito vanno alla grande in America)
  • Costume (ricordatevi che girare in topless è illegale negli USA!)
  • Occhiali da sole

Cosa fare appena arrivati negli USA

Finalmente ce l’avete fatta! Una volta arrivati negli USA, ci sono alcune cose da tenere a mente per abituarsi velocemente e senza intoppi.

Prima di tutto, è necessario capire come funzionano i trasporti. Nelle grandi città come New York ci sono diverse modalità di trasporto, come metropolitana, autobus e treni, ma nella stragrande maggioranza degli Stati Uniti, le auto sono l’unica opzione possibile. Potete usare app come Uber o Lyft per condividere il viaggio con gli amici, oppure verificare se la vostra patente è valida negli USA per noleggiare una macchina. Se andate a piedi, assicuratevi di percorrere strade che abbiano abbastanza spazio per i pedoni, perché tante non hanno i marciapiedi!

Per quanto riguarda i soldi, dovrete ricordarvi di calcolare le tasse quando fate la spesa al supermercato, acquistate vestiti o cenate fuori nei ristoranti. L’imposta sulle vendite varia da stato a stato, ma viene sempre calcolata alla cassa o dopo l’emissione dello scontrino, per cui un antipasto che sul menù viene indicato a 9.99 $, a conti fatti vi costerà più di 10 $.

A proposti, quando si tratta di mangiare fuori, non dimenticatevi di dare la mancia! È fondamentale lasciare una mancia per tutti coloro che lavorano nel settore dei servizi, e questo include camerieri, tassisti, parrucchieri, ecc. Lo standard equivale al 15%-20% del conto totale (al lordo delle imposte), quindi assicuratevi di aggiungerlo, altrimenti potreste essere cacciati dal vostro nuovo ristorante preferito!

Ora che avete controllato la nostra lista per organizzare un viaggio studio negli USA, speriamo siate entusiasti di partire per imparare l’inglese circondati da città spettacolari, parchi nazionali mozzafiato e abitanti amichevoli. Correte a fare le valigie!

Studia all’estero negli USA!

Di Leah Ganse

Che cosa ne pensi?