Viaggiare in modo sostenibile: come proteggere l’ambiente anche in vacanza

Viaggi Giugno 27, 2019

Voliamo sempre più spesso e ci ammassiamo sulle automobili alla ricerca di climi più miti, nuove esperienze e la possibilità di esplorare culture diverse. Al tempo stesso, molti di noi stanno diventando più consapevoli delle proprie azioni e di come queste influiscano sul pianeta. Viaggiare in modo sostenibile significa trovare un modo per limitare gli effetti a lungo termine del turismo sull’ambiente e sui diversi contesti culturali. Se vi siete mai chiesti come ridurre la vostra impronta ecologica quando viaggiate oppure come sostenere le attività commerciali locali per mantenere viva la cultura del posto, continuate a leggere.

Per tutti quelli che vogliono sapere come viaggiare in modo più sostenibile, ecco i nostri consigli – se anche doveste riuscire a seguirne solo alcuni in vacanza, il vostro contributo sarà fondamentale!

I nostri consigli per viaggiare in modo sostenibile

1. Spegnere le luci

Spegnete le luci e gli elettrodomestici prima di andare in vacanza, se possibile anche il frigorifero e il congelatore! Ancor meglio se li potete staccare completamente per ridurre il consumo di energia.

2. Mangiare e comprare prodotti locali

Cercate ristoranti e negozi in cui si vendono prodotti locali, che non fanno parte di grandi catene o che trovereste già nel vostro paese d’origine. Mangiare e fare acquisti come la gente del posto vi aiuterà ad entrare in contatto con la loro cultura e, cosa ancor più importante, il cibo sarà coltivato e prodotto localmente. Facendo questo riuscirete a sostenere le imprese e tutte le persone che vivono di questa risorsa.

3. Viaggiare leggeri

Pochi capi essenziali: il concetto di “capsule wardrobe” si sposa perfettamente con l’idea di viaggiare leggeri ma con stile! Più peso portate su aerei, treni e auto, più carburante viene utilizzato, producendo una maggiore quantità di gas ad effetto serra: fare pochi bagagli è dunque un aspetto fondamentale per viaggiare in modo sostenibile. Mentre fate le valige, chiedetevi di cosa avete realmente bisogno e provate ad accostare diversi capi d’abbigliamento per creare nuovi outfit, anziché portare vestiti in eccesso!

4. Abbandonare la plastica

Sappiamo già quanto la plastica sia nociva per l’ambiente, ma talvolta è difficile riuscire ad evitarla. Per viaggiare in modo ecosostenibile adoperate contenitori riutilizzabili anziché usa e getta. Se potete, usate anche saponi e shampoo solidi che possono essere incartati e trasportati facilmente senza imballaggi di plastica.

5. Utilizzare i mezzi pubblici

Utilizzate i mezzi pubblici ovunque potete, ancor meglio se avete la possibilità di andare a piedi o in bicicletta! Può essere difficile orientarsi in una nuova città senza taxi, ma la gente del posto è solitamente disponibile e, chiedendo indicazioni, potreste addirittura incontrare nuovi amici con cui uscire! Camminare o andare in bicicletta in posti nuovi è un modo fantastico per scoprire di più sulla destinazione e ridurre la vostra impronta ecologica.

6. Portare la propria bottiglia d’acqua

Invece di comprare una bottiglia d’acqua ogni volta che avete sete, procuratevi una bottiglia BPA-free per riempirla all’occorrenza di acqua fresca. Queste bottigliette sono realizzate senza bisfenolo-A (BPA), riconducibile a svariati problemi di salute. Proteggete l’ambiente e voi stessi portando la bottiglietta sempre con voi – non solo in vacanza!

7. Evitare i voli con scalo

Viaggiare in modo sostenibile dall’altro capo del mondo può essere difficile con gli aerei che consumano carburante per portarci dal punto A al punto B, ma una soluzione facile per ridurre i consumi è quella di prendere voli diretti ogniqualvolta possibile. La crescente popolarità di alcune destinazioni lontane genera infatti una maggiore offerta di tratte dirette: vale la pena spendere un po’ di più per evitare tutti quei noiosi scali!

8. Scegliere l’alloggio con cura

Molti hotel e ostelli hanno delle proprie politiche sostenibili ed è quindi possibile fare una ricerca in anticipo. Se desiderate sostenere la comunità locale, alloggiate in una pensione gestita dagli abitanti del posto per contribuire all’economia ed entrare in contatto con loro! Parlando dell’alloggio, sposate la filosofia del viaggio sostenibile chiedendo nuovi asciugamani solo quando ne avete bisogno, anziché farli sostituire quotidianamente. Lo stesso vale per le lenzuola – se non le cambiate tutti i giorni a casa, perché farlo quando siete in vacanza?

9. Rispettare la fauna

Per quanto possa essere simpatico farsi un selfie con una tigre, è necessario mettere in discussione tutti i tour e le esperienze che implicano il coinvolgimento della fauna selvatica. Come vivono gli animali? Cosa mangiano? Come vengono trattati? Siamo certi che nella maggior parte dei casi preferireste non conoscere la risposta. Rispettare gli animali selvatici significa anche ricordarsi di raccogliere la spazzatura e lasciare pulito dove siete stati, non dar da mangiare agli animali e non toccarli. Non raccogliete fiori o piante e resistete alla tentazione di prendere souvenir “naturali”! Viaggiare nel rispetto dell’ambiente significa essere consapevoli di ciò che ci circonda e dell’impatto delle nostre azioni.

10. Imparare la lingua per rispettare la cultura locale

A volte basta un piccolo gesto per fare la differenza e la gente del posto apprezzerà sicuramente il vostro impegno a comunicare con loro senza ricorrere subito a Google Translate. L’interazione umana è una parte importante per conoscere una cultura – assicuratevi di non perdere quest’opportunità! Divertitevi ad imparare una lingua e scoprite il mondo portando con voi i principi del viaggio sostenibile. Se volete dare un contributo ancora più importante, potete fare un’esperienza di volontariato con programmi dedicati al sociale o alla tutela della fauna e integrarvi maggiormente nella comunità!

Viaggia in modo sostenibile

Di Emily Lawrenson

Che cosa ne pensi?