Come scrivere una perfetta lettera di presentazione in inglese

Carriera Maggio 19, 2020

Desideri candidarti ad un posto di lavoro in un paese di lingua inglese? Allora, devi essere sicuro di avere tutti gli strumenti utili in tasca. Un CV (o resumé) d’impatto? C’è. Una pagina completa e aggiornata su LinkedIn? C’è. Eppure, sai quale sarà la prima cosa che vedrà il tuo potenziale datore di lavoro? La tua lettera di presentazione! Ecco i nostri consigli per scrivere una perfetta lettera di presentazione in inglese e mettere in risalto il tuo profilo.

Cos’è una lettera di presentazione?

Una lettera di presentazione (in inglese: cover letter, o in alcuni casi, letter of application) è un documento solitamente inviato insieme al curriculum, in cui si spiega perché si dovrebbe essere presi in considerazione per quel lavoro. La lettera non dev’essere mai generica o avere un’impostazione uguale per tutti, come il CV. Al contrario, dev’essere scritta “su misura”, in base alla posizione per cui ci si candida, all’azienda e alle competenze fondamentali richieste per quel determinato lavoro.

In una lettera di presentazione, bisogna comunicare l’annuncio a cui si risponde, ricordare perché si è adatti a quel lavoro e fornire le informazioni di contatto per fissare un colloquio. La lettera di presentazione è un’occasione per entrare più in dettaglio sulla propria personalità e sulla combinazione unica di competenze e interessi che ci contraddistingue, tutti elementi che non trovano spazio nel curriculum vitae. È probabilmente la prima cosa che noterà il potenziale datore di lavoro ed è quindi importante fare una buona impressione per distinguersi dagli altri.

Come scrivere una perfetta lettera di presentazione

Anche se la maggior parte delle lettere di presentazione viene oggi mandata in formato digitale, vengono riprese la stessa struttura e le stesse convenzioni di una lettera normale.

Un’introduzione brillante

Dopo il classico “Dear [Nome]”, non vorrai di certo sprecare tempo prezioso con un’introduzione soporifera. La prima frase conta! Per dare inizio ad una perfetta lettera di presentazione, bisogna catturare l’attenzione di chi legge con una frase d’apertura unica, seguita dal motivo che porta a candidarsi alla posizione offerta.

Tutto su di te

Una volta chiarite le motivazioni per cui ti stai candidando al lavoro, puoi raccontare un po’ di te, parlare delle tue competenze ed esperienze, senza però fare copia e incolla dal CV. Scegli i traguardi di cui desideri parlare, soprattutto quelli particolarmente rilevanti per il lavoro in questione. Dimostrerai come le tue competenze possono essere una risorsa fondamentale per l’azienda.

In questa sezione, tieni a mente la descrizione del lavoro – come evidenziare le competenze che rispecchiano quelle indicate nell’annuncio? Prova a riprendere alcune frasi del testo originale, dimostrando di averlo letto con attenzione.

Tu e l’azienda

Questo paragrafo serve a mostrare quanto si conosce dell’azienda ed è quindi fondamentale fare prima un po’ di ricerca! È bene spiegare perché si è interessati al settore e perché si è rimasti colpiti dall’azienda. Come ti inserirai nella vita aziendale e cosa rappresentano per te i suoi valori? Sono domande importanti a cui dare risposta in questa sezione, perché mostrano all’azienda come la aiuterai a crescere.

Conclusione e call to action

Per concludere, riproponiti! Ripeti perché sei interessato al posto di lavoro e perché sei il candidato ideale. È anche il momento per accommiatarsi con una “call to action” – l’obiettivo è quello di essere invitati ad un colloquio, quindi cosa aspetti? Una telefonata per fissare un appuntamento o un colloquio di persona? Frasi come ‘I look forward to meeting with you to further discuss my application’ (sarò lieto d’incontrarla per discutere in modo più approfondito della mia candidatura), o ‘I look forward to hearing from you to discuss my application further’ (sarò lieto di ricevere un riscontro per discutere più ampiamente della mia candidatura) sono un ottimo modo per chiudere in modo efficace il paragrafo conclusivo.

Infine, concludi la tua lettera di presentazione seguendo le normali convenzioni in inglese:

  • Se conosci il nome della persona: ‘Yours sincerely’.
  • Se non conosci il nome della persona (Dear Hiring Manager, Dear Sir or Madam): ‘Yours Faithfully’.

Consigli utili per scrivere una perfetta lettera di presentazione

  • Non fare copia-incolla dal CV.
  • Non dilungarti troppo – cerca di non superare la lunghezza di un foglio A4, anche se scrivi una cover letter digitale.
  • Prendi nota di come si presenta l’azienda e cerca di rispecchiare il suo stile e linguaggio nella tua lettera di presentazione
  • Evita di ripetere troppe volte “io”: lettera di presentazione deve spiegare come ti inserirai nell’azienda, non parlare di te come individuo. Frasi come ‘I am’, ‘I have’ e ‘I believe’ (‘io sono’, ‘io ho’, ‘io credo) dovrebbero essere usate con parsimonia.
  • Leggi e rileggi. Refusi ed errori di grammatica non fanno mai una buona impressione. Se possibile, chiedi a un amico o a un membro della tua famiglia di rileggerla.
  • Evita liste ed elenchi numerati. Fai riferimento a situazioni specifiche e alle tue competenze per raccontare una storia e descrivi come riusciresti ad inserirti all’interno dell’azienda. Aggettivi come ‘innovativo’ e ‘dinamico’ non significano nulla senza una storia alle spalle.

Scrivere una perfetta lettera di presentazione può richiedere parecchio impegno. Di certo si vede quando qualcuno dedica tempo e attenzioni e l’azienda lo capirà sicuramente. Con un po’ di pratica, sarà molto più facile creare una lettera di presentazione efficace e personalizzata che ti permetterà di ottenere un incontro di persona e superare il colloquio!

Una volta perfezionate lo stile delle tue lettere di presentazione, sarà ora di mandarle. Se sei alla ricerca di un buon punto di partenza, i lavori retribuiti che proponiamo in numerosi paesi anglofoni sono perfetti per arricchire il tuo CV, viaggiare e migliorare al contempo le tue competenze in inglese!

Scopri i lavori retribuiti all’estero

Di Emily Lawrenson

Che cosa ne pensi?