Quale esame d’inglese dovrei scegliere?

Carriera Settembre 16, 2019

Vi state chiedendo quale esame d’inglese dovreste sostenere? Non siete gli unici! Mentre cercate di orientarvi nel minestrone alfabetico degli esami d’inglese, è bene tenere a mente alcune cose per essere sicuri di scegliere quello giusto.

Prima di tutto, bisogna iniziare con un test di livello (ad esempio un test d’inglese online) per determinare il punto di partenza ed essere realistici sui propri obiettivi. Poi bisogna decidere se focalizzarsi sull’inglese britannico o americano e se volete sostenere un esame business, generale o incentrato sulla comunicazione. Infine, iscriversi ad un corso di preparazione ad un esame d’inglese in vista del grande giorno!

Pronti a scoprire l’esame che fa per voi? Andiamo!

Gli esami Cambridge

Gli esami Cambridge sono gli esami per eccellenza se desiderate recarvi in un paese in cui si parla l’inglese britannico. Si tratta di esami prestigiosi che offrono certificati per tutti i livelli: tutto quello che dovrete fare sarà trovare quello adatto a voi!

  • B1 Preliminary (PET)

Se avete bisogno di comprovare una conoscenza basilare dell’inglese, potete iniziare con questo esame di livello pre-intermedio (B1). L’esame consiste in un modulo che include lettura e scrittura (1h e 30’), un test di ascolto (30’) e una prova di conversazione con un altro studente (circa 10’).

Secondo il British Council, per superare questo test bisogna essere in grado di “esprimersi su ciò che piace e non piace e discuterne con altri; capire istruzioni e annunci scritti e parlati; scrivere una lettera personale o prendere appunti durante un incontro o una discussione.”

  • B2 First (FCE)

L’esame immediatamente successivo è per il livello intermedio B2. Si tratta di un esame piuttosto comune e sono pertanto disponibili numerosi corsi di preparazione e date d’esame. Si distingue dal PET in quanto la prima sezione verte sulla lettura e sull’utilizzo dell’inglese (grammatica), seguito dalle prove di scrittura, ascolto e conversazione. Preparatevi a sostenere una conversazione piuttosto spontanea e sciolta e a fare una buona prova scritta.

  • C1 Advanced (CAE)

Propone la stessa formula del FCE (solo un po’ più lunga), ma offre l’accesso a quasi tutte le università di lingua inglese. Assicuratevi che le vostre competenze linguistiche siano sufficientemente affinate per essere alla pari con gli altri studenti universitari stranieri.

  • C2 Proficiency (CPE)

Solo la crème de la crème arriva a questo livello! Segue lo stesso formato del FCE e del CAE, ma per superarlo è necessaria una conoscenza quasi da madrelingua. Leggere libri e guardare film (senza sottotitoli) vi preparerà a sostenere questo esame rigoroso!

  • IELTS (International English Language Testing System)

Nonostante rientri tra gli esami Cambridge, questa prova è stata ideata per gli studenti che desiderano studiare all’estero in un qualsiasi paese anglofono. La parte di ascolto include, ad esempio, la comprensione di accenti da Regno Unito, USA, Nuova Zelanda e Australia. Iscrivetevi a questo esame se volete comprovare una conoscenza base per trasferirvi o studiare all’estero.

Gli esami Cambridge per le Certificazioni Business English

Se volete capire quale esame d’inglese sostenere per la vostra carriera, dovete orientarvi sulle Certificazioni Business English!

  • B1 Business Preliminary

Indicato come un modo per “acquisire le competenze linguistiche pratiche per inserirsi nel mondo del lavoro in lingua inglese”, questo esame è perfetto per chi si trova a usare occasionalmente l’inglese sul posto di lavoro.

  • B2 Business Vantage

Il livello successivo è il Business Vantage. Per questo esame, bisogna essere in grado di seguire e partecipare a riunioni in inglese, leggere articoli business in inglese ed essere in grado di scrivere email ben articolate e redigere brevi report.

  • C1 Business Higher

Per la certificazione di Business English più elevata è necessario sentirsi completamente a proprio agio in un ambiente lavorativo multiculturale o in cui viene utilizzato prettamente l’inglese. Esattamente come gli altri due esami, prevede dei moduli di lettura, scrittura, ascolto e conversazione. Con questo certificato, il vostro CV arriverà dritto dritto in cima alla lista dei candidati!

  • Linguaskill (precedentemente BULATS)

Desiderate risultati veloci? Questo è il vostro test! Nel 2020 il BULATS verrà sostituito dal Linguaskill, un test d’inglese online che fornisce i risultati in 48 ore. Dovrete sostenere due moduli: comprensione scritta e orale; produzione scritta e orale.

Gli esami nordamericani

Se desiderate studiare all’estero in un’università degli Stati Uniti, assicuratevi di dare un’occhiata a questi due tipi d’esame.

  • TOEFL (Test of English as a Foreign Language)

Insieme allo IELTS, questi sono i due certificati più comunemente accettati per l’ammissione all’università, con una preferenza per il TOEFL negli USA e in Canada. L’obiettivo è valutare se siete pronti a seguire un percorso accademico con lezioni impartite esclusivamente in inglese. Non è quindi una sorpresa che questi test includano prove di lettura, ascolto, conversazione e produzione scritta.

  • TOEIC (Test of English in International Communication)

In cosa si distingue l’esame TOEIC dal TOEFL? Il TOEIC verte principalmente sul mondo del lavoro. Saranno valutate le vostre competenze di ascolto e lettura, oltre alle capacità di conversazione e scrittura: perfetto se siete interessati ad un lavoro per cui l’inglese è un requisito fondamentale.

Vi è forse venuto il mal di testa con tutti questi acronimi? Quando si tratta di certificati ufficiali ci sono davvero molte opzioni, ma speriamo che con questa guida e le vostre nuove conoscenze ora sappiate quale esame d’inglese sostenere per il vostro futuro!

Siete ancora confusi? Contattateci e vi aiuteremo a trovare quello più adatto a voi!

Trova il corso di preparazione per il tuo esame

Di Leah Ganse

Che cosa ne pensi?