Lo hanno fatto per davvero!

Chi non sogna prima o poi di fare qualcosa di straordinario? Di morire dalla paura, di sentire l’adrenalina che sale e di avere il cuore in gola, per poi dire finalmente: “L’ho fatto, l’ho fatto per davvero!”

In inglese, esiste un termine specifico per indicare la famosa lista di cose che si desidera fare almeno una volta nella vita: bucket list.

Idee stravaganti, ma anche imprese sportive e viaggi da sogno sono i desideri che figurano più spesso in queste liste, che – a prima vista – sembrano irrealizzabili.

Jonathan è partito per 4 mesi in Nuova Zelanda. Ci racconta: “Sono a Queenstown da 6 settimane e abito a casa di una famiglia “kiwi” molto simpatica. Frequento i corsi la mattina e il pomeriggio. I corsi sono interessanti e, dato che la scuola è piuttosto piccola, è molto facile conoscere nuovi amici. Prossimamente, farò anche l’esame IELTS.”

Lontano dall’accontentarsi di essere partito all’estero per un periodo così lungo e di sostenere un esame ufficiale, Jonathan ha le idee chiare e degli obiettivi ben definiti, perché ha subito constatato che a Queenstown “…ci sono anche moltissimi posti per divertirsi e anche tanti tipi di sport, soprattutto estremo, da sperimentare. Ho già provato il salto con l’elastico e ho intenzione di cimentarmi anche con il deltaplano, il kayak e il wakeboard.”

Conquistato dal paese del suo soggiorno, Jonathan conta di restare in Nuova Zelanda più a lungo di quanto previsto inizialmente: “Lavorerò, ho un Working Holiday Visa per i prossimi mesi. Dopodiché, vedrò se ho davvero voglia di tornare a casa.”

Jonathan-and-friends-Queenstown-532x398

Jonathan e i suoi amici a Queenstown, prima del grande salto…

Nicolas, invece, ha scelto Whistler, in Canada, per realizzare i suoi sogni. Quattro settimane per imparare l’inglese – e per sciare a volontà! “Ho trascorso solo 4 settimane a Whistler, ma c’è tempo in abbondanza per ambientarsi… Ho scelto questa destinazione perché volevo imparare l’inglese e sciare. Questa destinazione è perfetta per quello che cercavo, la scuola è fantastica e organizza moltissime attività.” Whistler è una stazione sportiva invernale conosciuta in tutto il mondo e ha un’ottima reputazione come centro delle feste e del divertimento, un aspetto che Nicolas non ha ignorato al momento della scelta della sua destinazione. Ne parla con entusiasmo: “(…), il posto, le serate… lascerò che lo scopriate voi stessi!” Dopo il suo corso di lingua di quattro settimane, Nicolas ha intenzione di fare un viaggio in Canada e in Nord America, che terminerà – prima di tornare in Europa – proprio a Whistler!

Nicolas-and-friends-whistler

Nicolas e i suoi compagni sembrano apprezzare le condizioni di Whistler

Barbara, una ragazza coraggiosa e intrepida, ha approfittato al massimo del suo soggiorno a Città del Capo, in Sudafrica. Scoppia di entusiasmo nel raccontarci la sua esperienza, con un grande sorriso sulle labbra: “Se amate la natura, Città del Capo e la destinazione per eccellenza! Per quanto mi riguarda, volevo approfittare pienamente del mese che avrei trascorso qui!” Barbara ha sperimentato di tutto: ha avvistato le balene in mare aperto, ha saltato in parapendio da Lion’s Head, si è immersa in una gabbia d’acciaio con gli squali, si è cimentata con il surf, è partita per un safari… “Se mi chiedeste cosa mi ha impressionata di più, non saprei proprio rispondervi. Bisogna provare di tutto!”

aventure

E voi, avete già pronta la vostra lista di “cose da fare almeno una volta nella vita”? Per trovare alcune idee da aggiungere alla vostra “bucket list”, leggete il nostro blog “Sogni nel cassetto: quali sono per voi le cose da fare almeno una volta nella vita?

Print Friendly