Perché Glasgow è una delle città più sottovalutate del Regno Unito

Viaggi settembre 25, 2018

Cosa viene in mente quando si pensa alla Scozia? Se state pensando a cornamuse, Loch Ness, uomini in kilt e al castello di Edimburgo, non siete i soli. Benché la Scozia abbia molto da offrire, Glasgow viene spesso tagliata fuori. Con un’incredibile scena musicale, una vita notturna vivace, una splendida architettura, negozi a profusione e prezzi che non fanno andare a picco il conto in banca, vi spieghiamo perché Glasgow è forse una delle città più sottovalutate del Regno Unito.

 

1. È più economica di Londra e di Edimburgo

Quando si viaggia nel Regno Unito, di solito una delle prime preoccupazioni è il budget. Dopotutto, comprare in sterline è costoso! Ecco perché Glasgow è l’alternativa perfetta alle grandi città come Londra ed Edimburgo – la vostra riserva di denaro durerà più a lungo. A Glasgow, una pinta di birra costa in media £3,50, mentre a Londra si aggira sulle £5. Con questo tipo di risparmio, le vostre notti saranno più lunghe e divertenti a Glasgow!

 

2. La sua vita notturna è leggendaria

Avviso alle creature della notte: Glasgow è la vostra città! Fate le ore piccole nelle discoteche di Sauchiehall Street, dove i numerosi DJ soddisfano ogni gusto musicale: EDM, rock, anni ‘80 e indie, solo per citarne alcuni. Le discoteche non fanno per voi? Nessun problema. Provate i bar e i pub di Merchant City e nella zona di Princes Square per sorseggiare un cocktail artigianale a lume di candela o gustare una birra locale in uno dei vivaci pub per studenti, dove le vibrazioni della chitarra basso sono sempre presenti. Non dimenticatevi di visitare uno dei numerosi whisky bar di Glasgow per scoprire il sapore autentico della città.

 

3. È la città perfetta per gli appassionati di musica

Non solo Glasgow è una delle città più sottovalutate del Regno Unito, ma la sua scena musicale viene incredibilmente ignorata. Tra gli artisti che vengono da Glasgow spiccano nomi come Belle & Sebastian, i Franz Ferdinand, The Fratellis e la cantautrice Amy Macdonald. Quando avrete voglia di ascoltare un po’ di musica dal vivo, avrete molta più scelta di quanto ne abbiate effettivamente bisogno! Accomodatevi in un pub tradizionale e ascoltate la musica folk scozzese, entrate in un bar studentesco per una serata open-mic, deliziatevi con la musica classica suonata dai migliori musicisti al Glasgow Royal Concert Hall o procuratevi i biglietti per una delle leggendarie sale da concerto di Glasgow come lo 02 ABC o il King Tut’s Wah Wah Wah Hut, dove gli Oasis hanno firmato il loro primo contratto di registrazione.

 

4. Lo shopping è fantastico

Se giudicata una città dalle sue possibilità di shopping, Glasgow non vi deluderà. Potreste trascorrere un’intera giornata cercando di entrare in ogni negozio senza riuscire a percorrere più di mezzo chilometro. I migliori negozi di Glasgow si concentrano infatti nella stessa zona. Per i centri commerciali, troverete il Princes Square Shopping Centre, le Buchananan Galleries e il St Enoch Shopping Centre. Ammirando le vetrine lungo la strada in mattoni di Buchananan Street e Sauchiehall Street, penserete di essere morti e di essere capitati in Paradiso. Se i vostri gusti sono invece più alternativi, non perdetevi Byres Street per curiosare tra i negozi vintage.

 

5. È il punto di partenza ideale per esplorare la Scozia

I voli sono quasi sempre più economici per Glasgow che per Edimburgo e i collegamenti ferroviari da Glasgow sono fantastici! Salite su un treno per raggiungere Edimburgo in meno di un’ora o per arrivare a Inverness in 3 ore, dove in un battibaleno vi troverete a Loch Ness e nelle Highlands. Altre escursioni di un giorno o di un fine settimana includono Loch Lomond e il Parco Nazionale di Trossachs, l’isola di Arran e St Andrews, sede della storica università dove si incontrarono il principe William e Kate Middleton.

 

6. Offre un’infinità di musei e gallerie d’arte

Glasgow trabocca di cultura e, oltre ad essere una città universitaria, propone meravigliosi musei e gallerie d’arte. La Glasgow School of Art, progettata dall’architetto locale di fama internazionale Charles Rennie Mackintosh, è un must in termini di architettura, così come il Riverside Museum of Transport and Technology, progettato da Zaha Hadid. Nel West End e nei pressi dell’Università di Glasgow, la Kelvingrove Art Gallery and Museum è splendida tanto all’esterno quanto all’interno e racchiude magnifici capolavori. Nel centro di Glasgow, la Galleria d’Arte Moderna con le sue imponenti colonne ospita opere di numerosi artisti, tra cui Andy Warhol, oltre che una biblioteca. Se siete appassionati di storia, il Palazzo del Popolo e il Giardino d’Inverno nel Glasgow Green vi offriranno una prospettiva d’eccezione sul passato della città.

 

7. Glasgow sa come divertirsi

Dalla sua vivace vita notturna alla musica d’avanguardia, dalle partite di calcio allo stadio Celtic Park agli studenti internazionali, passando per gli accoglienti whisky bar, le birrerie artigianali e i suoi abitanti amichevoli, a Glasgow sanno davvero come godersi la vita. E se avete bisogno di altre prove per convincervi che Glasgow è una delle città più sottovalutate nel Regno Unito, basta ricordare a gran voce il motto della città: “People make Glasgow”!

Parti per Glasgow

Di Leah Ganse

Che cosa ne pensi?