I 5 migliori tipi di vacanze per pensionati

Imparare le lingue dicembre 19, 2017

Il pensionamento è una pietra miliare della vita, perciò se avete raggiunto questo traguardo, congratulazioni! Ora però arriva la parte divertente – scegliere fra decine di vacanze per pensionati e passare il vostro ben meritato tempo libero riposando, rilassandovi e viaggiando. Non sapete da dove iniziare? Abbiamo alcuni consigli che vi faranno preparare le valigie in men che non si dica!

 

Un viaggio con figli o nipoti

 

Uno dei benefici più grandi della pensione è avere finalmente più tempo da trascorrere in famiglia. Se vi meravigliate costantemente dell’energia apparentemente inesauribile dei vostri nipoti, perché non provate a vedere se anche a voi è rimasta un po’ di quell’energia facendo un viaggio tutti insieme? Partite per una vacanza divertente sulle spiagge della Costa Azzurra ad Antibes oppure provate la soleggiata costa spagnola a Malaga. In alternativa, se desiderate scoprire una grande città e portare i bambini alla scoperta di incredibili musei, potete valutare opzioni come Londra, Parigi o New York. La cosa fantastica di questi viaggi è il fatto di poter combinare del tempo insieme a tutta la famiglia e momenti dedicati esclusivamente a voi stessi quando i bambini vengono supervisionati dallo staff qualificato. Perfetto per tirare un sospiro di sollievo quando ce n’è bisogno!

 

Un’esperienza di volontariato

 

Non c’è modo migliore per dedicare il vostro tempo e le vostre competenze che attraverso un’esperienza di volontariato, ma non deve essere per forza solo lavoro e niente divertimento! Trascorrete parte del vostro viaggio tuffandovi nel volontariato e il resto esplorando nuovi paesaggi e destinazioni.

Aiutare i bambini sfortunati in India, America Latina o Sudafrica renderà le vostre vacanze indimenticabili e le emozioni resteranno con voi per molto tempo dopo il vostro ritorno a casa.

 

Partire per un soggiorno linguistico

 

 No, non è mai troppo tardi per imparare una lingua e sì, è una delle migliori vacanze per pensionati che potreste desiderare. Perché? Prima di tutto, è un ottimo modo per conoscere persone simili a voi. Con corsi di lingua specifici per la vostra fascia d’età, sarete circondati da altre persone con idee e interessi simili, amanti dei viaggi e delle lingue proprio come voi: tutto questo vi offrirà una fantastica esperienza sociale! In più, non è vero che avete sempre desiderato parlare la lingua dei paesi che adorate visitare? Ecco, questa sarà l’occasione perfetta per un’autentica immersione nella lingua e nella cultura locale!

Corsi di lingua 50+

 

Un viaggio all’insegna delle attività

 

Avete sempre desiderato imparare l’autentica cucina italiana ma non ne avete mai avuto l’opportunità? Avete sempre avuto intenzione di iscrivervi a quel corso di yoga da quando siete andati in pensione? Oppure siete ancora in attesa di una scusa per rispolverare le vostre vecchie mazze da golf? Qualsiasi attività vi stia chiamando a gran voce, potrete partire per una vacanza all’estero che includerà anche il vostro hobby preferito. Cucinare in Italia, fare yoga in India o dedicarsi al golf nei meravigliosi paesaggi verdi della Nuova Zelanda – se riuscite a sognarlo, potete farlo!

 

Organizzare un viaggio multi-tratta

 

Non riuscite a decidervi su un unico posto da visitare? Perché non optare per un soggiorno più lungo e scoprire diverse destinazioni nel corso dello stesso viaggio? Può essere addirittura più conveniente che visitare diverse città in viaggi separati e sarebbe un crimine andare fino a Nerja senza poi visitare Siviglia e Madrid! Non diventate vittime delle trappole turistiche cercando di infilare troppe destinazioni in un periodo ristretto di tempo – se viaggiate per solo una settimana, è meglio visitare solo una città ma conoscerla bene, piuttosto che visitarne tre di fretta ed essere spossati.

Avete trovato la giusta ispirazione? Fateci sapere nei commenti qui sotto se state organizzando un viaggio o se avete partecipato ad una di queste esperienze all’estero!

Di Leah Ganse

Che cosa ne pensi?