Consigli di lettura per il prossimo viaggio

Imparare le lingue Giugno 22, 2016

Biglietti prenotati, itinerario organizzato, guide turistiche già consultate? Allora, il viaggio può cominciare! Da vera appassionata di lettura, mi piace prepararmi alla partenza in modo un po’ diverso: non c’è niente di più affascinante che immergersi in un’altra cultura, in un’altra lingua e in un altro mondo attraverso un libro. Gli autori, per la maggior parte originari del posto, riescono a farci provare sentimenti, a farci percepire la storia e l’atmosfera del luogo. In viaggio, basta seguire le tracce rievocate nel libro per avere una prospettiva diversa sulla destinazione prescelta.

shutterstock_212320537

 

Tuffatevi nella storia di queste città:

 

Barcellona: “Ein Tag in Barcelona” di Daniel Brühl

Sapevate che l’attore Daniel Brühl, conosciuto per i suoi ruoli in “Goodbye Lenin” e “Inglourious Basterds”, si chiama in realtà Daniel César Martín Brühl González? Grazie alla sua mamma catalana, trascorre ancora molto tempo in questa metropoli sul Mediterraneo e porta i lettori tra le strade di Barcellona: dalla collina del Tibidabo attraverso i vari quartieri della città fino al distretto di Barceloneta, in riva al mare. Con aneddoti divertenti, vi farà apprezzare le pazzie dei catalani e vi svelerà i suoi consigli. Un omaggio emozionante alla città e ai suoi abitanti. Disponibile al momento solo in tedesco, catalano e spagnolo.

 

Irlanda: “Le ceneri di Angela” di Frank McCourt

Gli irlandesi sono orgogliosi dei loro grandi scrittori come James Joyce o Oscar Wilde, ma non c’è bisogno di leggere tutte le 1.000 pagine di “Ulysses”, opera densa e complicata, per imparare qualcosa sulla storia e sul popolo irlandese! Nella sua autobiografia, premiata con un premio Pulitzer, Frank McCourt racconta la sua povera infanzia a Belfast, Dublino e Limerick. Questa descrizione schietta e tragicomica viene presentata attraverso i suoi occhi di bambino. Il destino dell’autore, condiviso da milioni di irlandesi, ha segnato l’Isola di Smeraldo e ne modella ancora oggi l’immagine.

 

Lisbona: “Treno di notte per Lisbona” di Pascal Mercier

Sulla strada per il lavoro, Raimund Gregorius, insegnante di latino, greco ed ebraico, incontra una donna misteriosa. Questo incontro, così come il libro di uno scrittore portoghese aperto per caso, lo spinge a partire per Lisbona seguendo le tracce di quest’ultimo. Una volta sul posto, scopre poco a poco la vita dell’autore Amadeu Inácio de Almeida Prado sotto la dittatura di Salazar, impara il portoghese e conosce il popolo lusitano. In seguito, scoprirà un segreto che metterà in pericolo la sua stessa vita…

Lissabon

 

Londra: “La ragazza del treno” di Paula Hawkins

Come la maggior parte dei londinesi, Rachel è una pendolare che passa molto tempo in viaggio dalla periferia di Londra al centro della città. Tutti i giorni, cerca di sedersi esattamente nello stesso posto della stessa carrozza, perché il treno si ferma sempre alla solita fermata, di fronte ad una fila di case a schiera. Regolarmente, per dimenticare i suoi problemi, osserva una giovane coppia e si perde in supposizioni sulla vita – a suo parere ideale – dei due innamorati. Fino al giorno in cui diventa testimone di un evento sconcertante e si trova ingrovigliata in una storia da incubo. Un giallo che appassionerà i lettori fino all’ultima pagina!

 

New York: “La gang dei sogni” di Luca Di Fulvio

New York,1909. Come i molti altri emigranti di quest’epoca, il piccolo italiano Natale e la sua mamma arrivano in America, la terra promessa. Qui, ciascuno cerca di fare fortuna a modo proprio e coltiva la speranza di una vita migliore, ma nel quartiere del Lower East Side regna la povertà, la miseria e la criminalità e vige la legge del più forte. Natale però possiede un dono speciale, che gli permette di attirarsi le simpatie della gente… scoprite questo talento, migliorando – grazie alle diverse traduzioni – le vostre competenze in italiano, inglese o tedesco.

shutterstock_26426086 

Parigi: “Nel caffè della gioventù proibita” di Patrick Modiano

Negli anni ‘60, il café “Le Condé” è il punto d’incontro di moltissime persone diverse, tra cui poeti e drammaturghi. Un bel giorno, fa la sua comparsa una giovane donna e cattura subito l’attenzione dei clienti abituali. Quattro osservatori, tra cui un detective, si raccontano i loro sospetti e, poco a poco, svelano l’identità della giovane donna. Seguite i protagonisti tra i vari quartieri di Parigi e impregnatevi dell’atmosfera così particolare della capitale francese!

 

Avete consigli di lettura da condividere con noi? Per prepararvi ad un viaggio, leggete libri in lingua originale o una traduzione nella vostra madrelingua? Raccontatecelo nella sezione dei commenti!

Di Sarah Moersdorf

Che cosa ne pensi?