6 mosse per trovare lavoro in Australia

L’Australia è una calamita per le persone che amano l’avventura, che hanno bisogno di cambiare aria e che hanno nel sangue la voglia di viaggiare. Ma, come tutti sanno, viaggiare costa! Quindi, come potete trovare un lavoro in Australia così da coprire i costi del viaggio? Muoversi nel mondo del lavoro mentre si è all’estero può essere davvero difficile, e, sapendo ciò, abbiamo creato un pratico elenco delle mosse da seguire per trovare lavoro in Australia, in modo che possiate godervi tutto quello che la terra dei canguri ha da offrirvi!

 

1. Richiedete un visto

Prima di abbandonarvi alle visioni di teneri koala e di surfisti abbronzati, assicuratevi di aver verificato i requisiti in materia di visto previsti per il vostro Paese. A seconda del Paese d’origine, potete aver diritto a uno dei seguenti tipi di visto o a entrambi:


  • Student visa

Questo visto è valido per chiunque vada in Australia per motivi di studio per un massimo di 5 anni. Il bello dello student visa è che vi permette di lavorare part-time, in modo da guadagnare dei soldi e pagarvi gli studi! Potete anche interrompere la vostra attività di studente e dedicare più tempo al lavoro, se desiderate guadagnare ancora di più. Lo student visa vi permette anche di partecipare ai programmi di formazione professionale offerti in Australia, che interessano il settore degli affari e, all’estremo opposto, quello della bellezza. Grazie a un programma non troppo impegnativo, questa è la soluzione perfetta, da associare a un lavoro part-time.

 

  • Working Holiday visa

Il Working Holiday visa, valido per giovani di età tra i 18 e i 30 anni provenienti da paesi selezionati, vi permette di studiare fino a 4 mesi (in modo da perfezionare la vostra conoscenza dell’inglese) prima di trovare un lavoro. In genere, con questo visto, potete lavorare per un datore di lavoro fino a 6 mesi e restare in Australia fino al massimo di 1 anno. Il bello di questo visto è la flessibilità: avete voglia di lavorare in un bar a Brisbane per 3 mesi, in un ostello per surfisti sulla Gold Coast per un paio di mesi e finire raccogliendo uva in un vigneto nella periferia di Perth? Il mondo è nelle vostre mani!

 

2. Siate certi che il vostro inglese sia all’altezza della situazione

Questo concetto può sembrare scontato, ma, ovviamente, per ottenere un lavoro in un Paese dove si parla inglese, dovete avere un buon livello d’inglese! Per la maggior parte dei lavori, avrete bisogno di un livello almeno upper-intermediate (tipo B2 o First Certificate) per essere considerati un candidato possibile. Detto ciò, è un’ottima idea iniziare il proprio soggiorno all’estero con un corso di lingua prima di cercare di trovare lavoro in Australia. In tal modo, avrete del tempo per adattarvi alla vostra nuova vita all’estero e per ricevere una formazione linguistica valida prima di buttarvi nel mondo del lavoro. E, ovviamente, migliore sarà il vostro inglese e migliori saranno le opportunità che avrete!

 

3. Decidete che tipo di lavoro volete

Una volta affinate le vostre capacità linguistiche, è ora di decidere quale tipo di lavoro vi si addice. Se appartenete alla cultura del caffè, optate per una formazione come barista (dopotutto, il caffè macchiato fu inventato in Australia!), che, in futuro, vi permetterà di lavorare in qualsiasi bar del mondo! Se, invece, desiderate entrare nel settore del turismo, lavorare in un hotel di lusso farà al caso vostro, mentre lavorare in una fattoria sarà la scelta perfetta per chi desidera evitare gli spazi chiusi e approfittare del sole australiano. Il bello dei lavori di questo tipo è che vi lasciano la libertà di esplorare il Paese nel giorni di riposo e di godere appieno di questa esperienza all’estero!

 

4. Perfezionate il vostro CV

Inviare il vostro CV in inglese vi rende nervosi? Fortunatamente, tutti i programmi che associano un corso di inglese a un lavoro retribuito offrono una consulenza in materia di CV per far sì che il vostro curriculum risalti rispetto agli altri! Questi consigli sono fondamentali, in quanto avete davvero bisogno di tali informazioni su come creare un CV in Australia e di qualche suggerimento su come distinguervi rispetto a tutti gli altri.

 

5. Colloqui di lavoro basati sui giochi di ruolo

Infine, l’ultima mossa prima di trovare lavoro in Australia è esercitarsi, esercitarsi, esercitarsi! I colloqui di lavoro basati sui giochi di ruolo, da praticare con il vostro consulente, accresceranno la vostra fiducia, miglioreranno la vostra comunicazione orale e vi permetteranno di conoscere tutte le espressioni australiane! È una delle ultime mosse da compiere, che vi permetterà di affrontare con sicurezza il futuro.

 

6. Scegliete il posto (o i posti) dove vivere e lavorare

Da ultimo, ecco la parte divertente: scegliete la destinazione! Vi piacciono le grandi città come New York o Londra? In tal caso, Sydney è la meta perfetta. Potete lavorare nel settore alberghiero, in un bar o in un hotel, durante la frenetica estate australiana, da dicembre a marzo, quando il Paese è frequentato dai vacanzieri.

O forse cercate un posto hipster, con un’atmosfera locale autentica? In tal caso, vi sentirete a casa a Brisbane! Lavorate come guida turistica locale, allenate i muscoli in una società di traslochi o preparate i vostri migliori caffellatte in un bar alla moda.

Se, invece, le spiagge australiane e la cultura del surf sono ciò che vi appassiona di più, non c’è posto migliore della Gold Coast, dove l’attività è molto intensa e dove il settore del turismo è sempre alla ricerca di lavoratori a tempo determinato. Una delle cose fantastiche dell’Australia è che, avendo tanti aspetti diversi, è in grado di soddisfare i sogni di ogni viaggiatore.

 

Ora che sapete che cosa fare, dovete porvi ancora una domanda: quando partire per l’Australia?

Trova un lavoro in Australia