Trovare un lavoro con le lingue: quali sono le carriere accessibili con le competenze linguistiche?

Nel momento in cui starete leggendo questo articolo, sarà già stato tradotto in sette lingue e letto da persone di una decina di paesi diversi. Tutto questo è possibile grazie ai nostri collaboratori e alle loro competenze linguistiche.

ESL – Soggiorni linguistici è un’agenzia internazionale con studenti e collaboratori da tutto il mondo. Lavoriamo con le scuole partner di oltre quaranta paesi e ci affidiamo al nostro staff per comunicare con persone di altre culture in tante lingue diverse. Le loro competenze linguistiche sono fondamentali nel nostro lavoro, per i nostri fornitori e per l’esperienza dei nostri studenti.

La conoscenza delle lingue straniere offre accesso ad un gran numero di carriere specialistiche ma, naturalmente, permette anche di candidarsi presso qualsiasi azienda con delle ambizioni.

Carriere incentrate sulle lingue

Per questo tipo di lavoro, è generalmente richiesta una laurea in lingue oppure delle qualifiche professionali rilasciate da un ente accreditato:

Traduttore

Il lavoro del traduttore è un’attività molto flessibile. Tra i suoi vantaggi più accattivanti ci sono la possibilità di lavorare da casa, come freelance, part-time o full-time, oppure, se preferite, in un ufficio.

Rosetta Stone

Foto: Alex Hammond

Molti traduttori scelgono di specializzarsi in un settore specifico, come le traduzioni legali, le traduzioni tecniche o quelle mediche, che garantiscono un flusso costante di lavoro ben retribuito. Altri traduttori preferiscono lavorare con vari tipi di aziende e in ambiti diversi, per rendere la giornata lavorativa più varia.

Le agenzie di traduzioni lavorano spesso con numerosi traduttori freelance.

Interprete

Gli interpreti prendono le parole pronunciate in una lingua e le traspongono in un’altra. Se questo avviene in tempo reale, si parla di interpretazione simultanea, mentre se l’interprete lascia terminare il discorso all’oratore, prima d’iniziare a tradurre, viene definita interpretazione consecutiva.

UN General Assembly

Foto: Bahrain Ministry of Foreign Affairs

L’attività dell’interprete è un lavoro altamente specializzato, perché è importante non solo tradurre le parole, ma anche esprimere le emozioni ad esse correlate. In alcune situazioni multilingue, il discorso può essere tradotto inizialmente in una lingua franca, come l’inglese, per poi essere trasposto in altre lingue (ad esempio, quando una persona parla una lingua minoritaria, durante una riunione dell’Unione Europea).

Le possibilità di lavoro per interpreti possono essere ricercate presso le organizzazione internazionali, le attività private, l’esercito, il settore medico-sanitario, i tribunali o altri enti pubblici.

Insegnante di lingua

Condividete il vostro amore per le lingue con gli altri. L’insegnamento delle lingue nelle scuole pubbliche richiede un titolo specifico, che varia a seconda del paese. In alcuni stati, è necessario avere una laurea in lingue, seguita da una qualifica per l’insegnamento.

ESLTEACHER

Per un lavoro più flessibile in una scuola di lingua privata, avrete bisogno di una qualifica inerente e/o di un’esperienza comprovata nell’insegnamento della lingua. Se siete interessati a questa opportunità, date un’occhiata ai nostri corsi di formazione iniziale e di aggiornamento per insegnanti. Lavorare come insegnante di lingua in una scuola privata offre buone prospettive di guadagno quasi ovunque nel mondo.

Settori in cui parlare un’altra lingua rappresenta un grande vantaggio

Per moltissimi settori, la conoscenza delle lingue costituisce un vero vantaggio. Eccovene alcuni:

Turismo/Ospitalità

È uno dei settori in maggiore crescita del mondo ed è probabile che lo rimarrà anche per i prossimi decenni, grazie alla rapida espansione della classe media internazionale. Secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT), il 2012 ha visto per la prima volta oltre un miliardo di arrivi turistici.

Genoa Beach

Foto: Alex Hammond

Lavorare con persone di altre culture richiede non solo competenze linguistiche, ma anche una comprensione culturale, che in cambio regala una visione autentica della cultura. Imparare una lingua all’estero in immersione è il modo più divertente ed efficace per acquisire tali competenze… a parte sposare qualcuno di un’altra cultura, ovvio.

Diplomazia/ Organizzazioni internazionali

Dire tanto in poche parole, oppure non dire nulla usandone molte, è un’arte vera e propria. Se rappresentate il vostro paese o lavorate in un’organizzazione, uno dei modi migliori per farlo è comunicare con le persone nella loro madrelingua.

diplomacy

Foto: Mary Wareham

Alcune organizzazioni internazionali richiedono ottime competenze linguistiche. Un secondo colloquio di lavoro con l’UE o la Commissione Europea, ad esempio, verrà effettuato in una delle lingue istituzionali di cui non siete madrelingua: inglese, francese o tedesco. Le organizzazioni internazionali sono estremamente consapevoli dell’importanza delle lingue per la comprensione culturale.

Giornalismo

Se avete l’ambizione di lavorare come corrispondenti esteri, potrete beneficiare enormemente dell’abilità di comunicare con altre persone nella loro madrelingua. Essere in grado di leggere la stampa estera vi darà anche la possibilità di conoscere le notizie internazionali in anticipo e in modo più dettagliato.

Vendite/commercio

Le competenze linguistiche e culturali permettono di stabilire quella connessione umana fondamentale per il settore del commercio o delle vendite con una clientela internazionale. Sul piano tecnico, la capacità di parlare una lingua straniera è importante in qualsiasi ambito in cui i beni o i servizi si spostano tra i confini internazionali.

Apple Store NYC

Foto: Mark Sebastian

La comunicazione è il cuore degli affari e vale sia con i clienti, sia con i fornitori o i propri partner. Più lingue si parlano all’interno di un’azienda, maggiori sono le sue possibilità.

L’aspetto internazionale: capire le culture è un ottimo vantaggio in qualsiasi ambito lavorativo

Trascorrendo del tempo all’estero per imparare una lingua in immersione, avrete la possibilità di acquisire molto di più delle sole competenze linguistiche. In aggiunta, molti datori di lavoro tengono in considerazione allo stesso modo sia l’abilità di parlare un’altra lingua, sia le competenze culturali e sociali che derivano da un’esperienza di studio all’estero in un ambiente internazionale. Pensatela come una padronanza culturale oltre che linguistica.

Studiando in una scuola di lingua, non sarete solo immersi nella cultura locale, ma avrete anche la possibilità d’incontrare persone da ogni angolo del mondo. Lo stesso vale per i programmi di laurea all’estero, come ad esempio, un anno di Erasmus.

Un certificato linguistico aiuta?

Per alcuni lavori come il traduttore, l’interprete e l’insegnante, è fondamentale essere in possesso di una laurea in lingue, insieme ad un’altra qualifica specifica. In altri ambiti, per cui le competenze linguistiche non sono fondamentali, tre o quattro anni di studio della lingua, uniti ad un anno all’estero, vi daranno la possibilità di dimostrare le vostre competenze linguistiche e la vostra esperienza culturale.

Molte di queste competenze possono essere acquisite anche al di fuori dell’ambiente universitario, vivendo un’esperienza in immersione. I nostri programmi Gap Year propongono moltissime opportunità di volontariato e di lavoro, che possono dare al vostro CV il risalto che desiderate.

In qualsiasi caso, a prescindere dalla durata del soggiorno, è bene prendere in considerazione l’idea di un certificato ufficiale, che dimostra chiaramente il livello linguistico raggiunto.

Lavorate con le lingue o siete alla ricerca di un lavoro in cui utilizzare le vostre competenze linguistiche? Condividete le vostre esperienze nei commenti.

Print Friendly